Aggiornamenti sulle verifiche di idoneità per i responsabili tecnico dell’Albo Gestori Ambientali

Dopo circa un anno e mezzo dall’entrata in vigore dell’obbligo delle verifiche di idoneità per i responsabili tecnici, alla luce delle esperienze accumulate, l’Albo Nazionale Gestori Ambientali ha emanato due delibere di aggiornamento sui requisiti richiesti e sui criteri per lo svolgimento delle verifiche.

La delibera 03 del 25/06/2019 ha introdotto la possibilità, una volta superato il modulo obbligatorio valido per tutte le categorie, di sostenere le verifiche relative ai soli moduli di specializzazione (la validità per ciascuna categoria parte dal momento del superamento del relativo modulo), con l’ulteriore agevolazione di poter partecipare nella stessa sessione fino ad un massimo di tre moduli.

E’ stato altresì soppresso il comma 3 dell’art. 2 della delibera 6/2017 che obbligava ad attendere 60 giorni per riprovare l’esame in caso di mancato superamento.

E’ stata al contempo fatta una precisazione sulle verifiche di aggiornamento: se non si supera la verifica relativa al modulo obbligatorio, decadono contestualmente le idoneità dei moduli di specializzazione, anche se ancora in corso di validità.

La delibera 04 del 25/06/2019 riporta i criteri e le modalità per lo svolgimento delle verifiche e ha sostanzialmente recepito la possibilità di iscriversi a più moduli contemporaneamente, estendendola anche a chi abbia conseguito l’idoneità iniziale prima dell’entrata in vigore di queste novità; in questo modo la delibera aggiorna e sostituisce la delibera 7/2017, che risulta così abrogata contestualmente alla delibera 10/2017.

Entrambe le due nuove delibere entrano in vigore il 19 luglio 2019.

print