Emergenza COVID-19 – indicazioni per le attività funebri

Un aspetto importante da gestire all’interno dell’emergenza da COVID-19 è quello relativo alla gestione delle attività funebri.

Si tratta di un argomento a Viger Srl particolarmente sensibile, avendo redatto nel corso degli anni piani regolatori cimiteriali per diversi comuni della Lombardia.

Ci preme quindi evidenziare le indicazioni prese da Regione Lombardia – Direzione Generale Welfare e condivise con gli Enti interessati (ATS, ASTT e strutture sanitarie), con l’obiettivo di evitare il rischio potenziale di esposizione al contagio.

E’ importante evidenziare come il pericolo si riduce nettamente con il decesso, in quanto cessano le funzioni vitali, tra cui la respirazione e la motilità, che potrebbero portare alla dispersione del virus nell’ambiente.

Tuttavia, nello spirito di ridurre ulteriormente le occasioni di contatto, Regione Lombardia dispone di ridurre il periodo di osservazione della salma, sia mediante accertamento strumentale della morte ai sensi dell’art. 1 del DM Salute 11/04/2008, sia a seguito della constatazione della morte mediante visita necroscopica.

È altrettanto importante sottolineare come il trasporto del feretro non sia fonte di diffusione del virus e non comporti rischi per la salute pubblica; tuttavia a scopo precauzionale sono sospesi i trasporti a cassa aperta almeno fino alla fine dell’emergenza sanitaria.

Ricordiamo da ultimo che il DPCM 8 marzo 2020 ha sospeso le cerimonie religiose, ini comprese quelle funebri.

RL – indicazioni attivita funebri 13032020

print